Timo

Il timo è un ingrediente classico della cucina mediterranea. Arricchisce ad es. l'arrosto di agnello, il formaggio di capra gratinato con timo e miele e salse chiare cremose.

Timo

Thymus vulgaris

Aroma e gusto

Il timo ha un gusto ancora più intenso se viene essiccato.  Il suo profumo sa di miele di bosco, di scorza d'albero fresca, di fieno profumato. Anche il gusto è forte: piacevolmente aspro con una marcata nota d'erbetta.

Da sapere

il timo è originario del Mediterraneo ed era una pianta molto apprezzata sin dai tempi dell'antico Egitto e dell'antica Grecia.  
L'olio essenziale del timo contiene una sostanza fortemente aromatica denominata timolo. Questa sostanza è stata scoperta relativamente tardi, agli inizi del 18° secolo. Più la pianta riceve sole, più intense saranno le sue sostanza aromatiche come il timolo.

Consigli sull'utilizzo

  • Il timo essiccato ha un gusto intenso. Grazie al suo aroma ben abbinabile ad altri sapori potrà essere utilizzato in abbondanza.
  • Per insaporire spezzatini, stufati, salse, zuppe e minestre si consiglia di aggiungerlo alla pietanza negli ultimi 10 minuti di cottura. Non farlo bruciare, altrimenti assumerà un gusto amarognolo.
  • Il timo si sposa bene con il miele, ad esempio per condimenti per insalata.

Abbinabile a:

il timo si abbina bene con: miele, aglio, lavanda e altre erbette mediterranee, olive, scorza di arance, pepe, pomodori, cannella, scorze di limone, cipolle.