Curry Goldelefant

Il curry English è una miscela di spezie di sapore medio-piccante con una nota leggermente dolce. Viene utilizzato per piatti a base di riso, pesce, carne di agnello, vitello o pollame, salse chiare e piatti piccanti con frutta.

Valori nutrizionali medi per 100 g:
Valore energetico 1277 kJ /305 kcal
grassi 13,8 g
di cui acidi grassi saturi 1,9 g
carboidrati 48,3 g
di cui zuccheri 38,4 g
fibre 12,2 g
proteine 12,9 g
sale 0,2 g.

È disponibile nei seguenti formati:

Curry Goldelefant

L'aroma

L'aroma delle miscele di curry è sempre diverso, ma queste miscele hanno una cosa in comune: un buon curry deve avere una composizione ben equilibrata. Questo curry di colore giallo è ideale per amanti della cucina dell'India del Nord e medio-orientale: con il suo aroma piacevolmente aspro, con un sottofondo leggermente dolce e note di anice stellato, si sposa ottimamente a pietanze a base di yogurt, noci e frutta essiccata.  Gli ingredienti principali di questa miscela sono la curcuma, l'aglio, il coriandolo, lo zenzero, le cipolle, l'anice, il fieno greco, la paprika, il peperoncino, l'anice stellato, i chiodi di garofano e il pimento.

Da sapere

Il nome „curry“ deriva dall'indiano „kari“ che significa "minestrone", "zuppa". Gli inglesi hanno imparato questo termine nel 18° secolo in India, allora una loro colonia, e lo hanno annesso nella loro lingua. Dall'India, la tradizione dei piatti a base si curry è stata trasmessa anche nei paesi del Medio Oriente. Le erbe e le spezie di questa miscela contengono oltre ad oli essenziali anche sostanze piccanti, coloranti e amare che ne caratterizzano l'aroma.

Consigli sull'utilizzo

  • Conservare il curry in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce del sole, in un barattolo a tenuta ermetica. Così manterrà a lungo il suo aroma.
  • Si consiglia di utilizzare il curry generosamente (misurino: cucchiaino)
  • Se si desidera aromatizzare salse, spezzatini, minestre o piatti indiani, si consiglia di miscelare la polvere di curry con del liquido caldo prima di aggiungerlo alla pietanza. In questo modo non si formano grumi e la polvere di curry si distribuisce in modo uniforme nella salsa.
  • Il momento ideale per insaporire pietanze calde è circa 10 minuti prima della fine della cottura. Non fare più bollire, lasciare sobbollire la pietanza. In tal modo il curry sprigiona al meglio il suo aroma.

Abbinabile a:

questa miscela gialla si sposa bene in particolare con frutta essiccata (albicocche, prugne), melograno, alloro, mandorle, scorza di arancia, pistacchi, petali di rose, rosmarino, noci.