Ginepro bacche

Intere oppure schiacciate, le bacche di ginepro sprigionano tutto il loro aroma soprattutto se sposate a piatti di selvaggina, ragù di carne e fumetti di pesce. Si accompagnano perfettamente a: cumino, alloro, pepe. Queste bacche dall'intenso aroma vanno tuttavia rimosse prima di consumare la pietanza. 

È disponibile nei seguenti formati:

Bacche di ginepro

Juniperus communis L.

Aroma e gusto

Il ginepro ha un profumo intenso, forte e legnoso con note di resina e un gusto dolce, caldo e bruciante. Le bacche di ginepro vengono usate prevalentemente nella cucina dell'Europa del Nord e Centrale. Esse insaporiscono molti piatti con la loro nota piacevolmente aspra. Le bacche di ginepro si producono dai fiori giallini dell'albero del ginepro ed hanno una forma ovale e un colore marrone-nero.

Da sapere

L'albero di ginepro può raggiungere un'altezza di 12 m e ramifica notevolmente. Le foglie sempreverdi hanno la forma di ago. Le bacche, generalmente di piante selvatiche, maturano nella tarda estate e vengono raccolte e essiccate. I piccioli e le foglie vengono quindi eliminati.

Consigli sull'utilizzo

  • Le bacche di ginepro sottolineano con la loro nota piacevolmente aspra il gusto di piatti a base di cavolo e insaporiscono piatti di selvaggina e pollame, minestre, pasticci, marinature e salse.
  • Se si desidera utilizzarle intere, si consiglia di metterle in un sacchetto di garza per poterle togliere prima di servire.