Chiodi di garofano

I chiodi di garofano vengono spesso utilizzati insieme alle cipolle e alle foglie di alloro per aromatizzare bolliti, stufati, marinature e sottaceti.

Chiodi di garofano

Syzygium aromaticum

Aroma e gusto

I chiodi di garofano si distinguono per il loro particolare aroma, una leggera piccantezza e una nota dolce, balsamica.
I chiodi di garofano sono una delle spezie con il maggior contenuto di olio essenziale. La sostanza responsabile dell'aroma primario è l'eugenolo che si ritrova anche se in percentuale inferiore nel pimento, cannella, pepe lungo e nella noce moscata.

Da sapere

I chiodi di garofano sono originari dell'arcipelago delle Molucche anche denominato Isole delle Spezie. Questo arcipelago che oggi fa parte dell'Indonesia fornì fino al 18° secolo le sue preziose spezie a tutto il mondo: chiodi di garofano e noce moscata.
I chiodi di garofano si sposano ottimamente con altre spezie. Non c'è quindi da meravigliarsi se vengono utilizzate in un numerose specialità dolciarie.

Consigli sull'utilizzo

  • Pestare i chiodi di garofano interi in un mortaio prima di utilizzarli.
  • Chi preferisce un gusto più delicato potrà infilare 3-4 chiodi di garofano in una cipolla e aggiungere quest'ultima, intera, alla pietanza. Eliminare prima di servire.
  • Per gustose bevande calde come punch o vin brulè, per ogni litro lasciare in infusione nella bevanda un quarto di arancia con 3 chiodi di garofano conficcati.
  • I chiodi di garofano sono gli ingredienti principali di tipiche miscele di spezie come ras el hanout, garam masala o curry.