Coriandolo

Grazie al suo sapore intenso il coriandolo si accompagna perfettamente a piatti salati e dolci. Insaporisce pane e dolci, marinature agrodolci, legumi, formaggio fresco e salse cremose. 

Coriandolo

Coriandrum sativum

Aroma e gusto

I frutti essiccati della pianta del coriandolo - anche le sue foglie profumate vengono utilizzate per insaporire - sanno di miele di bosco, aghi di pino e pepe. Hanno anche un leggero sapore di scorze di arancia e di cannella.
I frutti di coriandolo contengono un olio essenziale fortemente aromatico che contiene sostanze presenti, in diverse concentrazioni, nel basilico, pepe nero e nella cannella.  Ciò spiega perché il coriandolo ha un aroma così vario.

Da sapere

Il coriandolo è una delle spezie più antiche. Ritrovamenti archeologici hanno dimostrato che il coriandolo veniva coltivato già nell'era della pietra. Si suppone che venisse utilizzato come erba medicinale o magica. I frutti di coriandolo contengono componenti aromatiche dal sapore intenso e leggermente dolce. Può essere utilizzato in cucina in molti modi.

Consigli sull'utilizzo

  • Conservare i frutti di coriandolo in un luogo fresco, asciutto e lontano dalla luce del sole, in un barattolo a tenuta ermetica. In tal modo essi manterranno tutto il loro aroma.
  • Si possono utilizzare interi o macinati. Interi sono preferibili per piatti caldi (ad esempio marinature, fondi, salse per arrosti), macinati per piatti freddi (ad esempio creme da spalmare, intingoli , ripieni).
  • I frutti di coriandoli possono essere facilmente macinati in un mortaio. Si potrà utilizzare anche un macina spezie.
  • Un consiglio: i frutti di coriandolo sono ancora più aromatici se vengono tostati in una padella antiaderente, senza aggiunta di grassi, fino a quando emetteranno il loro profumo.    
  • L'aroma si abbina bene a: numerose spezie e possono essere abbinati nel macina spezie ad esempio al cardamomo, finocchio, kummel, pepe lungo, pepe nero, pepe rosa.