Pepe verde

Il pepe verde è più delicato e più aromatico del pepe nero ed è perfetto con la carne alla griglia o la carne rosolata, stufati, bistecche o carne macinata. Arricchisce anche zuppe, salse, sughi e ripieni a base di verdura. Il pepe verde dona una nota piccante anche alla frutta, ad esempio le fragole.

È disponibile nei seguenti formati:

Pepe verde

Piper nigrum

Aroma e gusto

Il pepe verde viene ricavato dalla pianta del pepe. Si tratta di un pepe nero che viene raccolto prima della maturazione e non viene essiccato al sole. Il pepe verde ha un gusto più fruttato, con una nota di erbette speziate.
Contiene un olio essenziale particolarmente aromatico. Uno dei suoi componenti caratteristici è la piperina, una sostanza naturale che ne determina la piccantezza.

Da sapere

Il pepe verde non viene ottenuto da una pianta del pepe diversa, ma è pepe nero che viene raccolto prima della maturazione. Si tratta di una spezia relativamente giovane: il pepe verde cominciò a essere utilizzato solo a partire dal 20° secolo, inizialmente nella cucina francese. Per molto tempo poteva essere acquistato solo conservato in salamoia. Oggi viene trattato subito dopo la raccolta ed essiccato a freddo. In tal modo riesce a mantenere a lungo la freschezza del suo aroma.  

Consigli sull'utilizzo

  • Il pepe verde è ideale per miscele di pepe per macina spezie. È molto decorativo e dona alla miscela di pepe una fresca nota.
  • Come tutte le altre varietà di pepe, il pepe verde intero può essere macinato nel mortaio o nel macina spezie.
  • Macinato fresco il suo aroma è ancora più intenso. Si consiglia di macinarlo solo poco prima dell'utilizzo.
  • Il pepe verde si accompagna bene a: aneto, finocchio, fleur de sel (ad esempio in un macina spezie), zenzero, aglio, erbette mediterranee, paprika, prezzemolo, pepe nero (ad esempio in un macina spezie), erba cipollina, scorza di limone, cipolle.